Cerca
Close this search box.

DANZA ORIENTALE

DANZA ORIENTALE

La danza del ventre, la danza dell’oriente. Il termine danza del ventre fu coniato dai viaggiatori occidentali che si recavano in Oriente nel XIX secolo. Ai loro occhi le prime danze furono verosimilmente impressionanti per i movimenti isolati dell’addome e del bacino, completamente estranei alle danze occidentali (pensiamo alla danza classica e al minuetto). Vennero così inventati i termini “dance du ventre” e “belly dance”. In oriente si distinguono due tipi di danza: la “raqs baladi” e la “raqs shaqi”. Raqs baladi indica un tipo di danza che eseguono le donne, i bambini e le danzatrici meno istruite, nelle feste familiari e di strada. E’ la danza del popolo e ne rispecchia lo spirito. In essa si trovano al contempo espressioni di gioia di vivere, di malinconia e di dolore. Raqs shaqi è la danza dell’est, la danza orientale che, in contrapposizione con quelle occidentali, si balla con gli stessi movimenti ma più raffinati, con un repertorio artistico più vasto e di più alto livello. Molte danzatrici egiziane studiano anche la danza classica, collaborano con musicisti, perfezionano le loro danze e allestiscono spettacoli, che vengono rappresentati negli alberghi di lusso delle grandi città per ricchi spettatori locali e turisti. La danza orientale, come tutte le danze tradizionali, viene fatta risalire a origini rituali religiose. Queste danze rituali avevano luogo generalmente durante le cerimonie comuni, per rivolgere preghiere a divinità o forze naturali. L’entusiasmo per questa forma di danza non è mai cessato, anzi nel frattempo sono nate scuole di danza orientale in tutte le città. Forse la passione suscitata ancora oggi dalla danza del ventre si deve al suo significato magico originario.

Compila il form e ti contatteremo appena possibile.

× Come possiamo aiutarti?